Archivio per CASTEL VOLTURNO – varie

Donna di Castel Volturno percepiva la pensione della madre defunta nel 2009, scoperta dalla Guardia di Fianza di Caserta

Donna di Castel Volturno percepiva la pensione della madre defunta nel 2009, scoperta dalla Guardia di Fianza di Caserta.

Annunci

Cadavere di nigeriano trovato nella pineta di Castel Volturno

Cadavere di nigeriano trovato nella pineta di Castel Volturno.

Estorsioni al “Parco Saraceno” a Castel Volturno, set del film “Gomorra”. Arrestati in 2

Estorsioni al “Parco Saraceno” a Castel Volturno, set del film “Gomorra”. Arrestati in 2.

Artisti all’oasi dei Variconi

CASTEL VOLTURNO – Si è svolta nella mattinata di oggi, domenica 27 maggio, presso la riserva naturalistica dei Variconi di Castel Volturno la “giornata del disegno” con il maestro Marco Preziosi e con gli aderenti all’Associazione Asoimonlus, che ha organizzato, grazie all’impegno di Silvana Grimaldi, un incontro culturale e artistico proprio a ridosso dell’area retrodunale della suddetta oasi.

Leggi il seguito di questo post »

Nostra intervista al sindaco anticamorra di castel volturno francesco nuzzo: faccio a meno della scorta non perché sono un eroe

Castel Volturno ( Antonio Gaudiano ) All’indomani della strage dei sei africani ad Ischitella era stato come sempre in prima fila contro la camorra. Il sindaco Francesco Nuzzo, un giudice prestato alla politica, non ha arretrato neanche di un millimetro allorquando alcuni giorni fa, nonostante le ingenti forze dell’ordine inviate a presidiare le zone calde della provincia di Caserta e particolarmente di Castel Volturno, sono apparse sui muri della cittadina di Castel Volturno alcune scritte con minacce di morte.

L’otto novembre sarà presente a Pinetamare alla manifestazione contro la camorra e la clandestinità. Ci tiene il sindaco Nuzzo a ribadire “non contro i clandestini, ma contro la clandestinità”. In sintesi ha detto il sindaco siamo contro l’ingresso clandestino in Italia, contro il fenomeno, non contro le persone. E’ lo Stato che deve approntare gli strumenti per far si che non si verifichi l’ingresso clandestino nel nostro Paese. Perché una volta che sono entrati puoi al massimo espellere quelli di cui conosci la nazionalità ma non gli altri, e sono la maggioranza.

Sindaco, nonostante le minacce che le hanno rivolto, lei ha deciso di fare a meno della scorta, perché?

“Ho giurato fedeltà alla Costituzione – ha dichiarato il sindaco -. Nel giuramento era compresa anche l’esposizione al rischio nell’interesse generale. La gente probabilmente non capirebbe nemmeno che io possa essere circondato, nel momento in cui difendo dei valori forti come i valori dello Stato, di avere la tutela da parte delle forze dell’ordine. Le forze dell’ordine stanno altrove. Io voglio la mia libertà perché rappresento valori positivi e dunque faccio a meno della scorta. Non perché sono un eroe: sono una persona normale, che ha il coraggio civile delle proprie azioni”.

Strage di Castel Volturno. la risposta dello Stato: 400 uomini in più

Roma –  Saranno operative già nei prossimi giorni  400 unita’ di ”personale altamente qualificato delle forze di polizia” nel casertano. E’ stato deciso al termine della riunione che si e’ tenuta oggi al Viminale, voluta dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni, per affrontare l’emergenza criminale nella provincia di Caserta.Nel corso della riunione e’ stato anche deciso di dare ”un maggior supporto alle strutture investigative”.. Alla riunione, presieduta dal sottosegretario Alfredo Mantovano, hanno partecipato, tra gli altri, il capo di Gabinetto, Giuseppe Procaccini, il capo della Polizia Antonio Manganelli, i capi di Stato Maggiore dell’arma dei Carabinieri, generale Leonardo Gallitelli e della Guardia di Finanza, Paolo Poletti.

La riunione era stata preceduta in mattinata da un incontro Interforze con i reparti investigativi delle tre forze di Polizia presieduto dal vice capo della Polizia, Nicola Cavaliere e al quale hanno partecipato anche i responsabili nazionali di Sco, Ros e Scico.

  Leggi il seguito di questo post »

NEL 60° ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA E DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. GIOVEDI 17 LUGLIO ALLE ORE 17.00 AL CENTRO FERNANDES DI CASTEL VOLTURNO ARRIVERA’ “IL BASTONE DEL CITTADINO”.

CASTEL VOLTURNO (CE) –  Il bastone del pellegrino ed ora del cittadino è stato consegnato a tre giovani della comunità di villa san francesco (facen di padavena- bl) il 20 luglio 2007 a nazareth in casa dei piccoli fratelli di charles de Foucauld, e portato attraverso i 170 km della via lunga fino a betlemme. Dal 23 marzo e’ iniziato il suo viaggio per l’italia, che durera’ fino al 25 dicembre 2008. Il Bastone del Pellegrino e del Cittadino è un’ iniziativa nata dalla Leggi il seguito di questo post »