Archivio per indennità di accompagnamento

La superinvalidità, ovvero l’accompagnamento.

La superinvalidità, ovvero l’accompagnamento..

L’INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO SPETTA ANCHE AI MALATI DI TUMORE DURANTE LA CHEMIOTERAPIA.

La Cassazione civile con sentenza n. 10212 del 2004 ha riconosciuto il diritto ai malati di cancro, che siano debilitati a causa del trattamento chemioterapico, per tutto il periodo del trattamento (anche per periodi inferiori al mese) e incapaci di muoversi autonomamente, di ricevere l’indennità di accompagnamento. In particolare, la Suprema Corte accoglieva il ricorso di Damiano B., figlio di un malato terminale, contro la sentenza con la quale il Tribunale di Firenze aveva negato che l’INPS dovesse corrispondere a suo padre l’indennizzo. La richiesta del contributo economico era giustificata dal fatto che il genitore non era in grado di andare da solo all’ospedale dove gli venivano somministrati i farmaci antitumorali. L’istanza, rigettata dal tribunale di Firenze, trovava accoglimento da parte della corte di Cassazione statuiva che “immotivatamente è stata respinta la domanda poiché nessuna norma vieta il riconoscimento del diritto ad indennità di accompagnamento anche per periodi molto brevi”.