Archivio per elezioni

REGIONALI: IL SENATORE D’ANNA PRONTO A SFIDARE CALDORO

REGIONALI: IL SENATORE D’ANNA PRONTO A SFIDARE CALDORO.

Elezioni amministrative comunali 2014 in provincia di Caserta. Tutti i risultati comune per comune

Elezioni amministrative comunali 2014 in provincia di Caserta. Tutti i risultati comune per comune.

Primo comizio di Giusti (‘Il Domani’ ) con ‘effetti speciali’.

Primo comizio di Giusti (‘Il Domani’ ) con ‘effetti speciali’..

Amministrative, il PD ricorre al TAR contro i risultati di Aversa e Mondragone

Dario Abbate

Caserta –  Su richiesta del Segretario del Coordinamento provinciale, Dario Abbate, l’Esecutivo del Partito di Terra di Lavoro ha espresso ad unanimità voto favorevole alla presentazione del ricorso amministrativo contro i risultati delle elezioni del 6-7 maggio scorso per i comuni di Mondragone ed Aversa.

Leggi il seguito di questo post »

Polemiche ed eventi incresciosi durante le votazioni amministrative a Bellona.

logo

 

Bellona – Riceviamo e pubblichiamo “Anche la tornata delle amministrative2012 a Bellona non risulta priva di polemiche ed eventi incresciosi.

 

Dopo l’esponenziale incremento delle residenze sospette delle elezioni del Leggi il seguito di questo post »

ELEZIONI 2010 – AFFLUENZA ALLE URNE IN PROVINCIA DI CASERTA

ELEZIONI 2010 – AFFLUENZA ALLE URNE IN PROVINCIA DI CASERTA
 

AFFLUENZA COMUNALI (dato definitivo)

AFFLUENZA PROVINCIALI (dato definitivo)

AFFLUENZA REGIONALI (dato definitivo)

ELEZIONI COMUNALI A GRAZZANISE. CONTE (NUOVI ORIZZONTI) LE NOSTRE PIORITA’: GIOVANI, LAVORO, SOCIALE.

Grazzanise ( di Antonio Gaudiano) – Federico Conte, 36 anni, sposato con un figlio, ingegnere, è il candidato a sindaco per la lista civica ‘Nuovi Orizzonti’, che si contrappone alla civica ‘La Svolta’ capeggiata dal dott. Pietro Parente, figlio del sindaco uscente Enrico.Proveniente dalle fila del PDL, esperienze di militante, è stato già candidato a consigliere comunale nella passata tornata elettorale nella lista ‘Insieme per crescere’, allora capeggiata da Marcello Vaio.

Cosa determina un professionista già lavorativamente realizzato a capeggiare una lista per concorrere alla ( Leggi il seguito … )

LISTE E CANDIDATI ELEZIONI COMUNALI A GRAZZANISE

1) LA SVOLTA

CANDIDATO A SINDACO : PIETRO PARENTE

 

1) Parente Enrico
2) Abbate Giuseppina
3) Argenziano Caterina
4) Cantiello Mario
5) Carlino Alberto
6) Conte Giuseppe
7) D’Abrosca Virgilio
   ) Di Fruscia Pasquale
9) Di Stasio Gianfranco
10) Gravante Giovanni
11) Gravante Vito
12) Massaro Davide
13) Morico Vincenzo
14) Palazzo Benito
15) Raimondo Antonio
16) Raimondo Salvatore
 

2) NUOVI ORIZZONTI

CANDIDATO A SINDACO : FEDERICO CONTE

 

1) Abbate Angelo
2) Abbate Carlo
3) Abbate Giovanni
4) Caianiello Enrico
5) D’Abrosca Tommaso
6) Della Cioppa Michele
7) Di Stasio Pietro
 ) Orlando Antonio
9) Palazzo Eleonora
10) Parente Paolo
11) Perillo Giovanna
12) Pezzera Raffaele
13) Raimondo Antonio
14) Raimondo Giuseppe
15) Raimondo Raffaele
16) Vaio Marcello
 

3) CAMPI STELLATI

CANDIDATO A SINDACO : DOMENICO D’ELENA

1) Raimondo Giuseppe
2) Caruso Mario
3) Conte Giuseppe
4) Cosentino Giuseppina
5) Di Resta Raffaele
6) Florio Gennaro
7) Grasso Elisabetta
 ) Izzo Giammarco
9) Izzo Salvatore
10) Nardelli Paolo
11) Petrella Giovanni
12) Sorgente Giuseppe
13) Raimondo Filomena

ELEZIONI: TUTTO PRONTO PER EUROPEE E AMMINISTRATIVE

ROMA – Si apriranno domani, dalle ore 15 alle 22, e domenica 7 giugno, dalle 7 alle 22, le urne per le operazioni di voto per le elezioni dei 72 membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, dei presidenti e consigli di 62 province e dei sindaci e consigli di 4.281 comuni (di cui 30 capoluoghi di provincia). Lo scrutinio dei voti per il Parlamento europeo comincerà alle ore 22 di domenica 7 giugno. Il conteggio dei voti delle amministrative Leggi il seguito di questo post »

ABRUZZO TERREMOTO, RINVIATE LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE NELLA PROVINCIA DE L’AQUILA

L’articolo 6 del decreto legge sull’Abruzzo, approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, rinvia le elezioni amministrative nei soli territori della provincia de L’Aquila.
La tornata elettorale si svolgerà in una data compresa tra il 1° novembre e il 15 dicembre 2009.
Si rinvia così il rinnovo del presidente della provincia, del consiglio provinciale, dei sindaci e dei consigli comunali della provincia de L’Aquila e il mandato dei relativi organi viene prorogato fino allo svolgimento delle elezioni.

TUTTI I SIMBOLI DELLE LISTE PER LE ELEZIONI DEL 6 E 7 GIUGNO

ROMA – Si sono concluse al ministero dell’Interno le operazioni di deposito dei contrassegni con cui vengono distinte le liste elettorali e indicate le rispettive denominazioni, in vista delle elezioni europee che si svolgeranno 6 e 7 giugno prossimi, in un’unica tornata di voto con le amministrative.
I partiti e i gruppi politici organizzati interessati hanno potuto presentare i propri simboli dalle ore 8 alle ore 20 del 19 aprile e dalle ore 8 alle ore 16 del 20 aprile.
La Commissione elettorale del ministero esaminerà entro mercoledì prossimo la regolarità dei contrassegni presentati, verificando il numero di firme necessarie per il deposito ed individuando i simboli ammessi.
 Eventuali ricorsi potranno essere presentati entro le successive 48 ore all’Ufficio elettorale nazionale presso la Corte di Cassazione.

CLICCA SU QUESTO TITOLO PER VISUALIZZARE TUTTI I SIMBOLI DELLE LISTE>>>

DIMISSIONI DI DE FRANCISCIS. MAGLIOCCA (AN): SUBITO AL VOTO.

CASERTA – “Le dimissioni di De Franciscis sono il naturale epilogo di una gestione amministrativa dell’ente provincia a dir poco fallimentare”. Questa la dichiarazione del capogruppo di Alleanza Nazionale in consiglio provinciale, avv. Giorgio Magliocca, appena dopo esser venuto a conoscenza della notizia. “Nessun problema della nostra provincia – ha continuato l’esponente del partito di Gianfranco Fini – è stato risolto. Dai trasporti ai rifiuti, senza parlare della scandalosa gestione clientelare e familiaristica dell’Ente hanno sicuramente indotto il Presidente ad adottare questa difficile e drammatica decisione. Spero solo che nei prossimi venti giorni non si ravvidi. Sarebbe una iattura per tutta Terra di Lavoro. Penso, infatti, che sia giusto andare appena possibile alle elezioni – conclude Magliocca – per dare ai casertani la possibilità di scegliere un nuovo Presidente che dia quel cambio di rotta che tutti si aspettano.”

E’ previsto per domani alle ore 14.00, nella sede del gruppo consiliare di Alleanza Nazionale, una conferenza stampa a cui parteciperanno Giorgio Magliocca per Alleanza Nazionale, Gerardo Trombetta per Forza Italia, Franco Pagano per l’U.D.C. e Michele Griffo quale capogruppo Indipendente. C.S.

Santa Maria La Fossa – COMUNALI 2009 – PAPA OSTENTA SICUREZZA

Santa Maria La Fossa – Ostenta sicurezza il dott. Antonio Papa. Il consenso incassato in settimana da parte dell’attuale assessore all’ambiente del comune Franco Cepparulo lo ha galvanizzato, e non poco. Cepparulo, infatti, era stato fino all’ultimo in bilico. Gran voglia personale di esserci, ma frenato dalla famiglia. Almeno, queste erano le voci che circolavano. Alla fine la tela intessuta da Papa ha raccolto i suoi frutti. Dunque, mentre dalla riva dell’altro candidato alle comunali, che si svolgeranno a primavera del prossimo anno, l’avv. Antonio Mirra, arrivano voci secondo le quali la lista sarebbe già al completo e chiusa, Antonio Papa è alle limature. E conferma (lui che è consigliere di minoranza) il ‘grande accordo’ con l’attuale maggioranza del sindaco Bartolomeo Abbate, non più ricandidabile per doppio mandato. Abbandonata per un momento la pretattica, Papa annuncia che “la lista sarà composta da quattro dei loro (si riferisce all’attuale maggioranza), quattro dei nostri e quattro saranno new entry. Di queste ultime faranno parte le quote rosa”. I nomi degli otto uomini della lista oramai sono sulla bocca di tutti. Ma la curiosità sarebbe di sapere quali possano essere le altre donne che entreranno a far parte della compagine del dott. Papa. “Nomi non ne faccio. Posso dire però – aggiunge Papa – che attualmente siamo sui 1.100 – 1.300 voti, che sono la somma delle due liste (la lista del sindaco Abbate più la lista del dott. Papa che si presentarono antagoniste alle passate elezioni comunali, dove era presente anche la lista dell’avv. Mirra, n.d.r.), più le ‘forze fresche’ che daranno nuova linfa”. E la lista Mirra secondo lei quanti voti raccoglierebbe? “Sei –settecento voti”, risponde Papa. E continua “Abbiamo un surplus notevole a fronte di un minus rappresentato da una ventina di voti, questi sono i voti di Luigi Russo (che si candida questa volta con Mirra, dopo la rottura interna al PD, del quale Papa e Russo fanno parte, n.d.r.), quelli che ha preso alle primarie”. Una stoccata all’ex amico, che di sicuro non resterà senza risposta.

Elezioni.Federico: la lista di Mirra quasi completa.

Santa Maria La Fossa – “ Nei prossimi giorni la lista sarà al completo e potremo senz’altro ufficializzarla”. E’ quanto ci ha confermato il candidato Nicolino Federico. Si, perché una dichiarazione dello stesso tenore ci era già stata rilasciata dall’altro candidato Luigi Russo. Insomma, dovremmo essere proprio agli sgoccioli: visto che, normalmente, il Federico è sempre molto più accorto  e misurato ( e qualche volta restio) nel rilasciare informazioni relative all’attività politica in corso. Dunque, per dare una simile notizia i tempi devono proprio essere maturi.C’è molta curiosità intorno a questa lista: la stessa candidatura del capolista l’avv. Antonio Mirra è stata data per insicura fino all’ultimo. “Di certo abbiamo iniziato con molto ritardo sull’altra lista – ha continuato Federico – ma recupereremo senz’altro. In più – ha concluso – abbiamo avuto dalla nostra un vantaggio, quello che il nostro avversario aveva già reso noto i suoi candidati.” Insomma, conoscendo i nominativi dei candidati avversari, in una realtà piccolissima, come quella fossatara,

Leggi il seguito di questo post »

ELEZIONI COMUNALI. RUSSO: PAPA E’ SOLO UN GIGANTE DI CARTAPESTA.

Santa Maria La Fossa (Antonio Gaudiano) – In merito alle dichiarazioni rassegnate, rese da Franco Cepparulo, assessore all’ambiente del comune, relative alla costruzione di altre tre piazzole nel sito di Ferrandelle, rimasto l’unico ormai in provincia di Caserta a ricevere ancora rifiuti sia di Caserta sia del napoletano, abbiamo sentito il consigliere di opposizione Luigi Russo. “E’ pur vero – dice Luigi Russo -, ma questa situazione non l’ha creata la cittadinanza, ma chi a suo tempo aveva il dovere di contrastarla. Era compito dell’amministrazione comunale ed in particolare dela maggioranza: sindaco ed assessori in testa. Questi nel tempo si sono cullati con la quota ristoro, senza pensare che si potesse arrivare a tutto questo scempio. A questo punto l’assessore all’ambiente farebbe bene a tirare le giuste conseguenze del suo operato  rassegnando le dimissioni. Un commissario, per questi ultimi mesi che ci separano dalle elezioni, sarebbe preferibile, perché si avrebbe la possibilità di parlare con qualcuno che sia terzo, al di sopra delle parti. Fino a che si è incassata la quota ristoro – continua Russo – tutto è andato liscio, oggi che la quota ristoro non viene corrisposta il comune è ai limiti del collasso finanziario.” Ma Russo non manca di dare una stoccata all’attuale rivale  Antonio Papa. Per le prossime elezioni comunali (che si svolgeranno nella primavera inoltrata del prossimo anno) i due ex amici e compagni di partito, si troveranno a dover combattere in due liste diverse e contrapposte: Antonio Papa capeggerà una sua lista civica, mentre Luigi Russo sarà il vice sindaco designato nella lista che farà capo ad Antonio Mirra. “E’ inutile il tentativo di Papa di scaricare le colpe unicamente sul sindaco (che non è candidabile per avere già svolto il doppio mandato n.d.r.), e cercare di salvare assessori e consiglieri dell’attuale maggioranza, per avere con alcuni di questi fatto accordi di lista: sono tutti responsabili sia il sindaco sia gli assessori sia i consiglieri. Tutti hanno alzato la ‘manina’ in consiglio comunale. Con la maggioranza Papa ha fatto una semplice ‘minestra riscaldata’. E aggiungo – e ci va giù duro il consigliere Luigi Russo – che   Antonio Papa millanta vittorie che non può vantare per le prossime elezioni. Vuole accreditarsi come un gigante, ma è solo un gigante di cartapesta.”