Archivio per degrado ambientale

CARABINIERI SEQUESTRANO UNA DISCARICA ABUSIVA NEL CENTRO DELLA CITTADINA DI VILLA DI BRIANO ED ARRESTANO UN PLURIPREGIUDICATO.

Caserta – I carabinieri di Aversa (CE), nel corso di un servizio predisposto alla repressione dei reati ambientali, in applicazione della normativa speciale sulla gestione dei rifiuti in Campania, hanno tratto in arresto un pluripregiudicato  del luogo che aveva adibito un terreno, situato proprio nel centro del paese di Villa di Briano, a discarica abusiva.Lo stesso veniva sorpreso dai militari mentre era intento a sversare in maniera illecita nell’area il contenuto di un camion, circa 100 quintali di rifiuti speciali.Il terreno, circa 1000 mq, posto sotto sequestro, era situato fra le civili abitazioni e conteneva rifiuti speciali di ogni genere, carcasse e parti di autovetture, plastiche e materiali ferrosi.

Annunci

DISCARICA DI LO UTTARO, IL PERCOLATO FILTRA NEL SOTTOSUOLO

SAN NICOLA LA STRADA (di Nunzio De Pinto) – Nel silenzio generale è passato in questo ultimo 25 Aprile l’ennesimo anniversario dell’apertura de Lo Uttaro. Una data infausta per il nostro territorio che vide l’apertura di una discarica illegale, abusiva e micidiale per la nostra condizione ambientale. Un impianto che per i mesi in cui fu operativo produsse una serie innumerevole di reati tali da imporre l’intervento della magistratura ed Leggi il seguito di questo post »

SANTA MARIA CAPUA VETERE. APPROVATO IL BANDO PER LA DIFFERENZIATA.GIUDICIANNI: ‘’S. MARIA DARÀ IL BUON ESEMPIO’’

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Approvato il bando per la raccolta differenziata. Ieri, 28 aprile, la giunta comunale ha deliberato di approvare i provvedimenti relativi al servizio di igiene urbana da espletare sul territorio di Santa Maria Capua Vetere. L’atto dell’esecutivo cittadino è stato trasferito alla Commissione di vigilanza della Prefettura di Caserta. Il Leggi il seguito di questo post »

BERLUSCONI A NAPOLI PER VERTICE SU TERMOVALORIZZATORE DI ACERRA. A FINE MAGGIO APRIRA’ DISCARICA DI TERZIGNO

NAPOLI – “Acerra funziona benissimo, l’inquinamento è vicino allo zero. Abbiamo lì un prototipo che é molto utile, che dovremo riedificare in tante altre regioni d’Italia”. Così il premier Silvio Berlusconi si era espresso, parlando con alcuni giornalisti, prima di partecipare a una riunione in Prefettura a Napoli a un mese dall’inaugurazione del termovalorizzatore di Acerra. Leggi il seguito di questo post »

CAIAZZO / DIFFERENZIATA, ARRIVANO I CONTENITORI

CAIAZZO (di Federica Landolfi) – In arrivo a Caiazzo i cassonetti per la raccolta di indumenti ed accessori d’abbigliamento usati, pratica già diffusa in altre zone ma che per il comune guidato dal sindaco Stefano Giaquinto rappresenta una novità assoluta. Ad approvare l’iniziativa la giunta comunale,  con delibera numero 20 del 30 marzo scorso, per sensibilizzare le persone al valore delle cose che possiedono, educandole a non gettare ciò che si ritiene non serva più ma a destinarlo alla “rivitalizzazione” a scopo sociali ed assistenziali. Leggi il seguito di questo post »

CASERTA. RIFIUTI, INTERVISTA A LUCIA ESPOSITO, EX ASSESSORE PROVINCIALE ALL’AMBIENTE

SAN NICOLA LA STRADA  ( di Nunzio De Pinto ) – E’ stato l’unico assessore provinciale all’ambiente che, in soli cinque mesi di lavoro (poi De Franciscis ha deciso di andarsene a Lourdes), ha fatto più di tutti coloro che si sono avvicinati all’annosa problematica dei rifiuti. Stiamo parlando di Lucia Esposito, già candidata a sindaco di San Nicola La Strada, con la quale abbiamo fatto il punto sulla situazione. L’emergenza rifiuti non è superata, come si è mossa la Provincia? “Credo di poter dire” – ha affermato Lucia Esposito – “che abbiamo fatto tutto quanto era umanamente possibile fare. Gettato le basi per una messa in sicurezza della discarica Lo Uttaro, affidato l’incarico per ( Leggi il seguito … )

Camorra: prete Scampia, noi abbandonati in balia dei clan.

NAPOLI – A Scampia e Secondigliano non si vuole che arrivi la civiltà: duro atto d’accusa di don Aniello Manganiello, prete di Scampia. Il religioso dell’Opera Don Guanella, che ospita 280 ragazzi a rischio nel semiconvitto, ha anche reso noto che il Comune di Napoli dovrebbe versare 12 euro al giorno per ogni ragazzo dell’Opera ma non paga da settembre 2007. Poi ha aggiunto: “E dicono che l’infanzia è il fiore all’occhiello della giunta Iervolino”. (Ansa)