Archivio per chiusura

ROMA, IL SAN GIACOMO CHIUDERA’

Roma  – Il vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino ha ricevuto nel pomeriggio di ieri una delegazione composta da medici, cittadini, consiglieri comunali e municipali contrari alla chiusura del S. Giacomo.

 Il vicepresidente Montino, dopo aver ricordato le ragioni alla base della decisione della giunta regionale di chiudere il presidio ospedaliero del centro storico, ha comunicato alla delegazione l’impossibilità di sospendere la procedura che porterà alla chiusura dell’ospedale entro il 31 ottobre, proposta avanzata dai manifestanti. A questo punto una parte della delegazione ha abbandonato il tavolo del confronto.  
Da parte della giunta regionale prosegue il confronto con le parti interessate per assicurare ai cittadini e a tutto il territorio risposte adeguate a mantenere standard di cura ottimali, affinché nessun abitante del centro di Roma sia lasciato senza cure e nessuna delle professionalità del S. Giacomo sia dispersa.

c.s.

 

ALES S.P.A. METTE IN MOBILITA’ 430 DIPENDENTI.RISCHIO DI CHIUSURA PER LA REGGIA DI CASERTA

Caserta – Rischiano di perdere il posto di lavoro i 28 lavoratori ex LSU della Reggia, dopo che la ALES S.p.a., società partecipata tra Ministero dei Beni culturali e Italia Lavoro, ha deciso di mettere in mobilità i suoi circa 430 dipendenti, operanti per i Beni culturali sia in Campania sia nel Lazio. Luigi Scardaone, segretario generale della UIL di Roma e del Lazio, ha dichiarato: “La coerenza è una dote sempre più rara tra i nostri politici ed il ministro Bondi ne è la prova. Il ministro Bondi  – ha continuato Scardaone – che tanto si sta agitando ed arrovellando il cervello con il dilemma ‘Pincio si  – Pincio no’ per tutelare i beni archeologici, cosa che fa notizia e dà risalto mediatico, con decisione draconiana ha, di fatto,decretato la chiusura di un’azienda deputata proprio alla tutela dei beni culturali ed ambientali per il Lazio e la Campania. Poco interessa al Ministro che, a seguito della sua decisione, si dovranno chiudere siti archeologici quali Pompei ed Ostia antica, poco importa se si dovranno chiudere poli museali quali la Reggia di Caserta e la Biblioteca di Palazzo Venezia.
Leggi il seguito di questo post »