Archivio per autovelox

Autovelox. Il ministero dei Trasporti chiarisce: le postazioni fisse devono essere ben visibili e munite di apposita segnaletica

logo

 LECCE – La battaglia dello “Sportello dei diritti”, per una maggiore trasparenza nelle rilevazione delle infrazioni al codice della strada a mezzo di strumentazioni elettroniche segna un altro punto a favore con il parere del 30 marzo scorso del Ministero dei Trasporti.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

AUTOVELOX. IL RIESAME DI SANTA MARIA CAPUA VETERE ACCOGLIE IL RICORSO DEL COMUNE DI PIGNATARO MAGGIORE.

PIGNATARO MAGGIORE – Dissequestrate le somme incassate a seguito del rilevamento delle infrazioni al codice della strada ed affermata la correttezza dell’azione amministrativa dell’ente guidato dal sindaco Giorgio Magliocca. La notizia è arrivata in tarda serata e ad avvisare il primo cittadino è stato l’avvocato Alfonso Quarto, difensore del comune di Pignataro Maggiore. “Non crediamo di aver vinto la guerra – ha dichiarato la giovane fascia tricolore – ma è una piccola soddisfazione rispetto a quanti avevano gridato in modo generalizzato e scomposto allo scandalo autovelox coinvolgendo anche il mio ente che invece, a differenza di tutti gli altri comuni, ha già in questa prima fase ( Leggi il seguito … )

AUTOVELOX TRUCCATI: ECCO TUTTI I COMUNI COINVOLTI NELLE INDAGINI

ELENCO DEI COMUNI

Alvignano
Bellona
Calvi Risorta
Cancello ed Arnone
Capua
Caserta
Castelmorrone

 (LEGGI IL SEGUITO … )

GRAZZANISE, RIPRISTINATO L’AUTOVELOX LUNGO LA SP 333 ALL’INTERNO DEL CENTRO ABITATO DIREZIONE CANCELLO ARNONE.

Grazzanise (di Giovanna Pezzera) – A seguito di alcuni lavori lungo il tratto di provinciale che attraversa Grazzanise, nessuno aveva fatto caso agli addetti preposti all’installazione di ‘macchinette autovelox’. L’altra sera quindi l’attenzione degli automobilisti in transito lungo via Cesare Battisti è stata giocoforza attratta dai lampeggianti del segnalatore del dispositivo. Da tempo ormai quanti percorrevano quel tratto di strada sapevano che il Leggi il seguito di questo post »

AUTOVELOX, E LEGITTIMO IN CITTA’, ANCHE SENZA FOTO E CONTESTAZIONE. Seconda sezione civile della Suprema Corte (sentenza n.12843)

ROMA – L’utilizzo dell’autovelox è legittimo anche nelle strade cittadine, seppure l’apparecchio non scatti la fotografia della vettura che ha superato i limiti o la multa non sia contestata immediatamente: per ottenere l’annullamento della contravvenzione l’automobilista dovrà fornire la “idonea prova” di un difetto di omologazione, di costruzione, o di ( Leggi il seguito … )

AUTOVELOX: VERBALE E’ VALIDO ANCHE SU STRADE NON INDICATE DA PREFETTO. CASSAZIONE N.10156 DEL 30 APRILE 2009

CHIETI  – Anche se il tratto di strada non è ricompreso tra quelli individuati da un’ordinanza del Prefetto e la violazione non è contestata immediatamente, è valido il verbale di accertamento di un’infrazione rilevata mediante autovelox se l’apparecchiatura in uso consente la verifica del superamento del limite di velocità solo dopo il transito del veicolo ed è gestita direttamente dagli agenti verbalizzanti: lo ha stabilito la seconda sezione civile della Corte di Cassazione. La Corte, con la sentenza n. 10156 del 30 aprile 2009, ha accolto un ricorso della Polizia locale dell’Unione dei Comuni della Marrucina (Chieti), comandata dal capitano Lorenzo Di Pompo, contro una sentenza del Giudice di pace di Orsogna (Chieti). Il giudice aveva annullato una contravvenzione rilevata con l’apparecchiatura “Velomatic 512”, ritenendo illegittima la contestazione differita dell’infrazione, su una strada di Ari (Chieti) non inclusa fra quelle individuate dal Prefetto ai sensi dell’art. 4 della legge n. 168 del 2002. L’interpretazione – rigettata dalla Suprema Corte – recentemente si era fatta strada in diverse Prefetture e uffici del Giudice di pace, sollecitando i ricorsi degli automobilisti contro verbali per il superamento dei limiti di velocità accertati e non contestati immediatamente dalle forze di polizia. ANSA

TUTOR NON TARATI: IL VERBALE È NULLO. SENTENZA DEL GIUDICE DI PACE DI TEANO N. 335 DEL 03.03.2009

Il componente del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori Giovanni D’AGATA, segnala un’importante decisione del GdP di Teano che di fatto potrebbe aprire importanti scenari in tema di ricorsi avverso sanzioni amministrative elevate con apparecchi TUTOR. In particolare il giudice di pace potrà ordinare la restituzione immediata della patente ritirata quando la sanzione accessoria sia stata applicata a seguito di rilevazione ( Leggi il seguito … )