Archivio per assenze per malattia

PA:BRUNETTA, TETTO COMPENSI MANAGER DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. LA PROSSIMA SETTIMANA ONLINE 30.000 COMPENSI ENTI PARTECIPATI

 ROMA – ”Sto preparando il decreto sui tetti dei manager pubblici”. Lo ha detto il ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta. ”Se si chiede efficienza ai dipendenti i primi a dare un segno moralmente coerente sono i dirigenti e i manager pubblici”. Ha poi annunciato che la prossima settimana saranno pubblicati on line i nomi e i relativi compensi di 30 mila amministratori di 10 mila enti partecipati, rilevando come nella prima pubblicazione mancava quasi tutto lo Stato. ANSA

MATERDOMINI (AV) – PELLEGRINA COLTA DA MALORE ED IL MEDICO DI GUARDIA NON SI TROVA: I CARABINIERI LO DENUNCIANO

MATERDOMINI (AV) – Permane costante l’attenzione e la vigilanza dei Carabinieri della Compagnia di Montella finalizzata alla prevenzione ed alla repressione del fenomeno dell’assenteismo dai pubblici uffici, nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Provinciale di Avellino.Questa volta, i Carabinieri hanno denunciato un medico che avrebbe dovuto essere in servizio presso la Guardia Medica ubicata nei pressi del noto Santuario di S. Gerardo a Materdomini, istituita principalmente proprio per far fronte ai frequenti ed improvvisi malori che spesso colpiscono i numerosi fedeli che giornalmente affluiscono dalle province  e dalle (Leggi il seguito … )

Brunetta: ”Venderemo tutti gli edifici delle ex case popolari agli inquilini”

“Si venderanno tutte le case pubbliche degli ex Iacp, agli inquilini, e con il ricavato, circa 700-800 milioni di euro, si dara’ attuazione al piu’ grande piano casa di edilizia sociale popolare che si sia mai visto in Europa”. Lo ha annunciato a Venezia il ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, precisando che questa operazione partira’ dal Leggi il seguito di questo post »

DDL BRUNETTA ANTIFANNULLONI: SI’ SENATO CON 154 VOTI, E’ LEGGE

ROMA – Il Senato approva, in via definitiva con 154 voti a favore, un solo voto contrario il ddl Brunetta sulla ottimizzazione e razionalizzazione della pubblica amministrazione. ( Leggi il seguito … )

PUBBLICA AMMINIATRAZIONE: BRUNETTA, CALO ASSENZE 45- 46%

ROMA – In 3 mesi le assenze per malattia nella pubblica amministrazione sono scese del 45-46%. Lo ha affermato il ministro Renato Brunetta. Il ministro ha aggiunto che questo si traduce in un risparmio di 400-500 milioni di euro. Brunetta e’ tornato a parlare anche dei tornelli per i magistrati, ricordando loro che ‘sono pubblici dipendenti’ e che ‘l’uso e l’obbligo di installare tornelli o sistemi per rilevare le presenze viene da una legge del governo Prodi’.

ansa

BRUNETTA,ON-LINE ANCHE I CURRICULA DEI CHIRURGHI

Roma – Il ministro Brunetta, dopo la pubblicazione degli stipendi dei dirigenti delle pubbliche amministrazioni e il famoso decreto 112/2008 sulle assenze per malattia, intende pubblicare anche i curricula e gli score professionali dei chirurghi. Il ministro ha esplicitato questa sua intenzione intervenendo a Radio radicale.
 “Se io devo farmi operare  – ha affermato il Ministro della Funzione pubblica – debbo poter sapere se quel chirurgo che mi deve operare è un macellaio o è un genio oppure una persona efficiente di qualità. Mi leggo tutto sullo yogurt, sul succo di frutta o sull’ultimo telefonino e non so se quello che mette le mani su di me per operarmi è uno bravo o uno non bravo, quanti ne ha ammazzati o quanti ne ha salvati? Questa è una follia. Io voglio pubblicare gli score professionali nella sanità, così come per i professori, i maestri , i funzionari”.

Leggi il seguito di questo post »

CURA BRUNETTA, TUTTI PIU’ SANI E PIU’ BELLI: A LUGLIO IN CALO DEL 37,1% ASSENZE PER MALATTIA

ROMA – A luglio le assenze per malattia, tra i dipendenti della pubblica amministrazione, sono calate del 37,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Lo rende noto il ministero della Funzione Pubblica spiegando che il calo si traduce in 25 mila persone in più al lavoro e, quindi, “più servizi e maggiore qualità delle prestazioni”.
Data la “variabilità dei dati il calo – precisa la nota – può essere plausibilmente collocato tra il 37 ed il 40%”. Leggi il seguito di questo post »