Archivio per MONDRAGONE – varie

Mondragone. ARRESTATI UN EX APPARTENENTE ALLA GUARDIA DI FINANZA E UN EX FUNZIONARIO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Mondragone. ARRESTATI UN EX APPARTENENTE ALLA GUARDIA DI FINANZA E UN EX FUNZIONARIO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE.

Annunci

Falso incidente stradale, la Guardia di Finanza denuncia due coniugi di Mondragone

Falso incidente stradale, la Guardia di Finanza denuncia due coniugi di Mondragone.

Mondragone (CE): Disarticolato clan camorristico dedito al traffico di ingenti quantitativi di cocaina, crack e hascish.

Mondragone (CE): Disarticolato clan camorristico dedito al traffico di ingenti quantitativi di cocaina, crack e hascish..

Conclusa al Centro culturale francescano di Mondragone la Lectura Dantis Sinuessana

L’INTERA “DIVINA COMMEDIA” LETTA E COMMENTATA IN 6 ANNI  – Affascinante Lectio magistralis del noto dantista Saverio Caramanica

Un momento dell’incontro

MONDRAGONE (Raffaele Raimondo) – Progetto ardìto, è vero, ma straordinariamente realizzato: la declamazione e l’analisi critica dell’intera Divina Commedia! Uno splendido primato, insomma! La trepidante partenza, il 18 marzo 2006; il felice epilogo, sabato 28 aprile 2012. Cento canti pari a un monumento poetico di 14.233 versi immortali. Una schiera di autorevoli relatori succedutisi in ben sei anni, ogni volta un’enorme partecipazione di pubblico. Soprattutto, centrato il nobile fine di avvicinare i giovani al genio di Dante. Risale dunque a fine Leggi il seguito di questo post »

Mondragone: le Scuole il “Cattivo Esempio”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE E-MAIL INVIATACI A FIRMA DI ALCUNI GENITORI DI ALUNNI DEL 2° CIRCOLO DI MONDRAGONE

Le scuole al centro del dibattito tra i genitori e le amministrazioni.

Troppi sono i genitori che si lamentano in gruppo e singolarmente con i
dirigenti scolastici ,

troppi sono gli esposti partiti e altri partiranno ancora per far fronte
agli innumerevoli problemi.

I genitori lamentano disfunzioni inerenti alle mancate nomine dei supplenti

specialmente al 2°circolo, dove sono mesi che il dirigente scolastico non
nomina per mancanza fondi del ministero e imputando anche la colpa al
servizio mensa che non si avvia.

I cittadini chiedono il DIRITTO ALL’ISTRUZIONE non si può affidare a
insegnanti sempre diversi e “tappa buchi” il compito di portare avanti un
programma serio e continuativo.

I nostri figli devono avere l’istruzione che meritano, per un futuro
migliore.

I genitori lamentano inoltre, la mancata raccolta differenziata che proprio
nelle scuole di ogni ordine e grado non si fa .

Pochissime sono le aule che fanno raccolta multi-differenziata ! grazie ai
pochi docenti “esempio”

Attraverso il compito formativo la scuola esercita un ruolo essenziale.

Essere da stimolo trainante per le nuove generazioni è fondamentale,

affinché alunni e genitori capiscano la grave crisi che ci ha avvolto e ci
avvolge ancora.

La grave situazione si perpetra ancora dopo che; anche l’assessore di turno,

all’inizio dell’anno scolastico ha rilanciato il piano di raccolta di
multi-materiale e un piano culturale

invitando i dirigenti scolastici affinché siano protagonisti di un rilancio
socio culturale.

I dirigenti, poco attenti e menefreghisti vanno cacciati via, se non sanno
fare il proprio ruolo.

Non si contano poi problemi di carattere a livello di infrastrutture, molto
carenti spesso fatiscenti e persino fantasma, dove intere palestre o spazzi
sono chiusi perchè inutilizzabili e infine uscite di sicurezze bloccate dai
lavori in corso.

Quando dovremo aspettare ancora perchè si normalizzi il tutto ?

Si aspetterà ancora poco, dopodiché saranno le indagini della magistratura a
scoprire la verità e le colpe di amministrazione e ministero, quando saranno
firmate denunce multiple con centinaia di firme di genitori stufi del solito
andazzo sempre più negativo.

Mondragone … cambia volto …ma i problemi sono sempre gli stessi !

I genitori

Mondragone puo’ vivere… pulisce il mondo

Mondragone – Anche a Mondragone si sono svolte significative manifestazioni nell’ambito dell’iniziativa “Puliamo il mondo” indetta, come ogni anno, da Legambiente.  L’assessorato all’ambiente, in collaborazione con l’associazione onlus “Mondragone…può vivere” hanno organizzato nella giornata di sabato 26 settembre, una serie di eventi volti a sensibilizzare i cittadini e gli operatori del settore ad una più efficace cura e  tutela dell’ambiente.

 La manifestazione ha avuto inizio alle ore 9:00 in Piazza Falcone dove si sono ritrovati gli alunni delle classi quinte del I Circolo Didattico Arcobaleno accompagnati dalle loro insegnanti, gli alunni della Scuola Media Michelangelo Buonarroti e una rappresentanza degli alunni dell’IPIA (Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato) anch’essi accompagnati dai rispettivi docenti. Dopo i saluti di rito, gli alunni hanno ricevuto  dall’assessore all’ambiente Mario Fusco e  dai rappresentanti dell’associazione “Mondragone può vivere” il kit predisposto per l’iniziativa: rastrelli, ramazze, palette, guanti, cappellini e sacchi per i rifiuti differenziati. Gli alunni sono quindi tornati alle loro scuole dove hanno proceduto a ripulirne gli spazi verdi.

Al Plesso Rodari sono intervenuti anche alcuni genitori che hanno collaborato con gli insegnanti e i bambini. Questi ultimi avevano preparato una mostra di lavori su cartoncino che illustravano le condizioni in cui era il loro giardino  e come avrebbero voluto che fosse.

Nel pomeriggio sono intervenuti i rappresentanti dell’associazione “Mondragone…può vivere” e alcuni adulti volontari, anche in compagnia dei figli, che hanno voluto dimostrare concretamente come ogni cittadino responsabile del decoro della propria città può contribuire a renderla più vivibile e accogliente.  Si è proceduto alla pulizia di due aiuole su Viale Margherita che, come tante altre in città, troppo spesso vengono ignorate da chi ha il compito specifico di provvedere alla loro manutenzione. In un’area molto limitata sono stati raccolti rifiuti di ogni genere (vetro, plastica, oggetti personali, carta, cartoni, ecc.) che cittadini poco rispettosi abbandonano con troppa noncuranza e che gli operatori ecologici non raccolgono. Anche per questo sarebbe auspicabile il ritorno di un grande assente nelle strade cittadine, la cui mancanza si fa sentire in maniera forte: il cestino per i rifiuti.

Siamo tutti consapevoli di come i rifiuti costituiscano un grave problema per noi e per l’ambiente. L’iniziativa “Puliamo il mondo” ha contribuito a dimostrare che tutto deve essere preso molto più sul serio, sia dai cittadini, che dovrebbero essere più coinvolti nella difesa dell’ambiente, che dagli amministratori, i quali devono perseguire come primo obiettivo di squadra proprio la pulizia e la cura del territorio.  Purtroppo, nella giornata di sabato, a parte l’intervento dell’assessore Fusco, non si è registrata la presenza di altri responsabili dell’amministrazione cittadina. Non vorremmo che pensassero che il problema rifiuti riguardi solo l’assessore al ramo perché, se così fosse, sarebbe un ulteriore segnale negativo per le speranze di tanti cittadini che attendono con ansia il ripristino della normalità nella cura della città.

c.s.

L’ASSOCIAZIONE “MONDRAGONE PUÒ…VIVERE”, RIPRENDE L’ATTIVITA’

Mondragone – L’Associazione ONLUS” Mondragone può… vivere ” , riprende i lavori dopo un breve periodo di pausa, facendo partire alcune iniziative che prevedono il coinvolgimento dei cittadini e la partecipazione di tutte forze sociali che rappresentano la città e il territorio mondragonese. Si sono programmati, infatti, incontri e interventi di sensibilizzazione sulle problematiche ambientali e sociali che da molto tempo affliggono i cittadini che continuano a subire ”l’emergenza rifiuti”, nonostante lo sforzo e
Leggi il seguito di questo post »