FREDDO E SMOG FANNO AUMENTARE GLI INFARTI

ROMA – Il freddo rigido e il caldo torrido, nonché l’inquinamento atmosferico aumentano i casi di infarto: in località dove ogni giorno si registrano dieci infarti nei giorni più caldi e in quelli più freddi altre 1-4 persone vanno ad aggiungersi alla lista dei casi di infarto. Lo dimostra uno studio di revisione su decine di ricerche epidemiologiche, diretto da Krishnan Bhaskaran della School of Hygiene and Tropical Medicine di Londra pubblicato sulla rivista Heart.

La disamina effettuata, concentrata solo sui casi di infarto e non sulle malattie cardiovascolari in generale, si è basata sul riesame dei risultati di 19 studi su temperatura e infarti e 26 su inquinamento e infarti. E’ emerso che le temperature rigide e quelle torride aumentano il numero di infarti registrati ogni giorno in città; così pure l’inquinamento atmosferico. Per quest’ultimo, ha precisato Bhaskaran, non sembra esserci una soglia di sicurezza al di sotto della quale il cuore non ne risente. (ANSA)

 

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: