SANTA MARIA LA FOSSA (CE).LA FESTA DEI CENTO ANNI DALL’AUTONOMIA DEL COMUNE. Da Piazza Dante a Piazza Del Centenario? Le Foto.di Antonio Gaudiano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Santa Maria La Fossa – Alla fine, la nostra caparbietà è stata premiata. Il nostro primo articolo, fu pubblicato su un giornale locale già nel settembre del 2007. Poi a più riprese abbiamo sollecitato e invitato l’amministrazione a non far passare invano quest’occasione, senza neppure uno straccio di festeggiamento. Fino all’ultimo dalla casa comunale facevano sapere che la “cassa piangeva” e che con ogni probabilità nessun festeggiamento sarebbe stato posto in programma. Sarebbe stata sicuramente una jattura. E così domenica è arrivato il giorno dei solenni festeggiamenti. In Piazza Dante si è svolta una concelebrazione, presenti  i tre parroci (ci scuseranno se diciamo “ancora viventi”): l’amatissimo don  Vincenzo Schiavone, don Giuseppe Sciorio, e l’attuale giovane parroco don Sabatino Sciorio, molto apprezzato dalla comunità parrocchiale, che ha presieduto la solenne funzione. Presenti altresì gli ultimi sindaci che si sono succeduti nel tempo (“ancora viventi”): dal decano Salvatore Mirra, Enrico Roberto Martino, Anna Giusti (unica donna sindaco in tutta la storia del paese), Fulvio Papa. Ma tra questi, in una doppia veste (quale vice prefetto, ma anche in un certo senso amministratore, per averne retto l’amministrazione nella funzione di commissario prefettizio,  a causa dello scioglimento del consiglio per infiltrazioni della criminalità organizzata) il dott. Italiano. Presenti i sindaci e vice sindaci di alcuni comuni viciniori, ma anche le autorità militari dell’Aeroautica, del vicino campo di aviazione di Grazzanise e della locale stazione dei carabinieri di Grazzanise. Al sindaco Bartolomeo Abbate l’onere di ricordare tutti i sindaci che si sono succeduti nel tempo, e i rituali ringraziamenti a tutti coloro che avevano reso possibile la manifestazione o che semplicemente avevano accolto l’invito ed avevano assicurato la loro presenza. Si è dimenticato della stampa, ma come si dice: nemo profeta in patria. Al decano dei sindaci, Salvatore Mirra, memoria storica del paese, nonché fine oratore, il compito di ricordare i tanti momenti felici e bui della recente storia fossatara. Nonché le tante persone figlie di questa terra, che hanno dato e continuano a dare lustro al paese: da mons. Ernesto Mirra (al quale è stata intitolata la scuola media del paese), al dott. Giovanni Palazzo, rappresentante dei medici d’America, al dott. Luigi Perillo, generale medico, per vari anni direttore dell’ospedale militare di Padova, al dott. Silvio Mirra, sindaco di S. Maria Capua Vetere, al prof. Angelo Palazzo, dirigente scolastico prima in Calabria e poi a Caserta, al dott. Nicola Abbate, generale medico, al dott. Enrico Alicandri, generale della polizia di Stato, alla d.ssa Olimpia Abate, attuale vice – questore e capo gabinetto della Questura di Caserta, al magistrato dott. Giuseppe Perillo, presidente della Corte di Appello di Venezia, all’ammiraglio Gerardo Mirra. Ma nell’elenco il prof. Mirra non ha dimenticato don Antonio Buompane, attuale parroco di Cancello Arnone, don Pasquale Buonpane, attuale parroco di Brezza e padre Pierluigi Mirra, superiore del convento dei padri Passionisti di Calvi Risorta, madre Mariannina Russo, superiora generale delle Figlie del Divino Amore di Napoli. Ma nel ricco elenco hanno trovato posto anche Maria Natale, Margherita Luciano e Lucia Picciuolo “… modeste, ma nobili figure di autentiche samaritane del nostro popolo, che non vanno dimenticate”. Una stele a ricordo dell’evento, posta all’interno della piazza è stata scoperta dal sindaco e benedetta dall’attuale parroco don Sabatino Sciorio, con in sottofondo le note dell’inno di Mameli. Poi la festa si è spostata in Piazza Europa, con concertino e stand gastronomici. Vorremmo dare un suggerimento all’amministrazione: visto che è stata sistemata la stele marmorea in Piazza Dante a ricordo dell’evento, perché non rinominare la piazza da Piazza Dante a Piazza Del Centenario?

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: